Crisi governo, ipotesi ministeri per Brunetta e Tabacci

Crisi, Conte prepara anche le ricompense. Ministeri per Brunetta e Tabacci. Giuseppe Conte deve agire su diversi fronti in questi frenetici giorni che lo separano dalla conta in Aula al Senato per ottenere la fiducia e continuare a guidare il governo. Per portare a buon termine la caccia ai “responsabili”, deve offrire qualcosa in cambio e quindi – si legge sul Corriere della Sera – servono poltrone. Due sono già state liberate dalle ministre renziane Bellanova e Bonetti, ma potrebbe non bastare. Perchè i “costruttori” provengono da gruppi parlamentari diversi.

Tra i personaggi di peso coinvolti – prosegue Il Corriere – c’è Bruno Tabacci, che potrebbe ambire ad un ministero. Se l’operazione si allargasse ci sarebbe Renato Brunetta. Il Pd è pronto con tre uomini di punta: Andrea Orlando (all’Ambiente al posto del M5S Sergio Costa), Andrea Marcucci (al Lavoro, al posto di Nunzia Catalfo, M5s) e Graziano Delrio (ai Trasporti).

I 5 Stelle sperano che il ministro del Sud Giuseppe Provenzano (vicino anche a Orlando) levi le tende per piazzare il loro Giancarlo Cancelleri. Alle Infrastrutture potrebbe farsi largo Stefano Buffagni. E poco altro. Perché comunque, in questo caso, la necessità per il premier sarebbe di rimarcare la continuità con il governo precedente.  affaritaliani.it

Condividi