Perù, tribunale accusa: “élite criminali hanno creato il Coronavirus”

Perù, un tribunale accusa “le élite criminali”. Nel corso di un processo penale per stupro una corte penale d’appello del Perù, secondo quanto riporta Sputniknews, ha emesso una risoluzione nella quale si dichiara che la pandemia di Covid-19 è stata creata da Bill Gates, George Soros e le élite globali.

La corte, secondo quanto si apprende da RPP Noticias, ha affermato: “Il processo penale è stato paralizzato a causa della pandemia COVID-19, creata dalle élite criminali, che dominano il mondo; e che ha paralizzato le attività in quasi tutti i paesi. Pertanto, nessun governo mondiale, persone fisiche e giuridiche, né la difesa degli accusati, possono sostenere che questa pandemia ha la qualità di “prevedibile”, tranne i suoi creatori del nuovo ordine mondiale come Bill Gate, Soros e Rockefeller, che l’hanno gestita e continuano a dirigere con estrema segretezza all’interno dei loro ambienti e delle multinazionali, con proiezioni per il progetto 2030″.

Il passaggio, riporta Sputniknews, appartiene ad una sentenza pronunciata dalla Corte d’Appello Superiore delle città di Chincha e Pisco, situata nel dipartimento di Ica (sud), con cui è stato stabilito il prolungamento della detenzione preventiva nei confronti di un uomo indagato per presunto stupro contro una donna.

Perù, l’indagine del Tribunale Supremo – Il Tribunale Supremo della regione Ica del Perù ha aperto un’indagine in merito con lo scopo, riporta Sputniknews, di “raccogliere prove che consentano di determinare l’esistenza o meno di presunte irregolarità”. L’avvocato della difesa, che ha presentato richiesta di annullamento della sentenza, parla di “irregolarità e di violazione dei diritti dell’imputato”. Ai media nazioneli ha dichiarato: “Invece di introdurre argomenti riferiti al caso, sono state introdotte dichiarazioni speculative”.

https://www.affaritaliani.it/coronavirus/peru-un-tribunale-incolpa-bill-gates-george-soros-hanno-creato-il-covid-716036.html

Condividi