Freddo polare in Veneto: in montagna -24 gradi

Temperature polari sulle montagne del Veneto dove stamane sono state registrate minime fino a -24,3, questo il dato segnato dalla centralina Arpav di Passo Cimabanche (1.530), sopra Cortina. Il record del freddo, anche se si tratta di una curiosità statistica, essendo limitato a questa particolare depressione, spetta alla dolina di Campoluzzo (1768 m) nel Vicentino, con -37,6 gradi.

Grande freddo anche sulla Piana di Marcesina, nel Vicentino, a 1.310 mt, con -23.5, a Pian Cansiglio, nel Bellunese, a 1.003 mt, con -23,2, e in Val Visdende, sempre nel Bellunese, a 1.240 mt, con -21; -15,6 la minima sul Passo Pordoi.

Escluse le doline, per le loro caratteristiche particolari di concentrazione del freddo, il primato negli ultimi 35 anni in Veneto risale al 2005, quando il primo marzo si registrò sulla Piana di Marcesina una minima di -32.

https://www.tgverona.it/pages/922604/attualita/freddo_polare_in_veneto_in_montagna_24_gradi.html

Giuseppe Conte, 12 dicembre 2020 – “Il mondo continua ad affrontare l’aumento delle emissioni e della temperatura globali a un ritmo allarmante”, “tuttavia, di fronte a questa enorme sfida abbiamo l’opportunità di costruire di nuovo meglio e più ”green’” e “la comunità scientifica ci dice che siamo ancora in tempo per invertire la rotta del nostro futuro a condizione di procedere con una determinazione senza precedenti”. (Documentario – La Grande Truffa del Riscaldamento Globale, ndr)

“L’Italia ha sempre prestato particolare attenzione alla loro necessità di rafforzare la propria resilienza agli impatti climatici attuali e futuri. Per questo sono orgoglioso di annunciare l’impegno dell’Italia a donare 30 milioni di euro al Fondo di adattamento delle Nazioni Unite“.

Condividi