Roma, picchiano e rapinano anziani: arrestate due Rom


foto archivio

In due, una 15 anni l’altra 19 e incinta, puntavano giovani donne e anziani in fila al bancomat per rapinarli dei soldi appena prelevati aggredendoli in caso di resistenza. Ad arrestare la maggiorenne (la posizione della complice è al vaglio della Procura dei Minori) sono stati i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Piazza Dante e gli agenti del VII Distretto di Polizia che da tempo erano sulle loro tracce proprio in considerazione degli episodi denunciati negli ultimi mesi ai danni di persone rapinate e picchiate durante le fasi di prelievo in diversi dispositivi Atm nella zona San Giovanni Appio-Latino.

Nella mattinata del 12 dicembre scorso le due rom sono state identificate e controllate in zona Piazza Re di Roma, nei pressi di uno sportello bancomat dell’Unicredit. Dall’analisi delle denunce presentate dalle vittime e con mirati riscontri probatori, gli investigatori, coordinandosi con il Sostituto Procuratore di turno del Pool Reati contro il patrimonio della Procura, hanno sottoposto la rom maggiorenne a fermo di indiziato di delitto, portandola poi nella casa circondariale di Rebibbia.

La posizione della ragazza di minore età, è al vaglio della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni. Le indagini proseguono per l’esame di ulteriori episodi e non si esclude che le due indagate possano aver adottato lo stesso modus operandi anche in altre zone del territorio capitolino.

www.ilmessaggero.it

Condividi