Fico: se il governo cade “unica strada è il voto”

“Non è tempo di ricatti. Se cadesse questo esecutivo, l’unica strada possibile sarebbe il voto. Le condizioni per una nuova maggioranza non ci sono“: lo ha affermato il presidente della Camera, Roberto Fico, in un’intervista a Repubblica. “Ben venga invece un confronto tra le forze di maggioranza, che devono trovare una linea per andare avanti”, ha aggiunto, “se c’è qualcosa che non va, bisogna dirselo e affrontarlo, ma con l’obiettivo di proseguire, in un momento molto difficile per il Paese. Dobbiamo occuparci, come abbiamo fatto finora, dei ristori, di una manovra di bilancio che aiuti le persone messe in difficolta’ dalla crisi e dalla pandemia, dei vaccini in arrivo. Dobbiamo capire come lavorare per il bene dell’Italia. Servono grande serietà e grande visione del futuro”.

“I 209 miliardi di euro che arriveranno chiamano tutti a una responsabilità maggiore nelle parole, nei fatti, nei comportamenti” e “la colpa di aver fallito o l’onore di aver fatto bene, ricadrà su di noi“, ha avvertito Fico.

Per il momento, però, il presidente della Camera riconosce che “il voto unanime di oggi in Europa sul Recovery è un successo del governo italiano e del presidente Conte. Non scontato. Difficile. Di cui bisogna dare loro merito. Il confronto di cui parla, io non lo chiamo verifica”.  AGI.IT

Condividi