De Luca: siamo in guerra, Natale e Capodanno non esistono

“Dobbiamo essere rigorosi perché siamo in guerra. Andremo di fronte ad un mese di gennaio che risulta decisivo perché avremo anche il picco influenzale e se non riusciremo a tenere sotto controllo tutto avremo un prolungamento del problema contagio per mesi e mesi.”

“Questo – ha ggiunto – è il motivo per il quale dobbiamo avere la forza di essere rigorosi al massimo in questi giorni di feste. Dobbiamo avere la forza di resistere oggi a tutte le spinte demagogiche, dobbiamo avere il coraggio di dire ai nostri concittadini che quest’anno Natale, Capodanno, non esistono”.

Così, tra le altre cose, il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, durante una diretta Facebook. Il governatore ricorda che i giorni del Natale devono essere “di raccoglimento familiare, religioso, ma non possono essere i giorni delle feste normali, altrimenti andiamo al disastro” conclude De Luca.

Condividi