Diffamazione: Parenzo, Cruciani e Mughini a processo

Giampiero Mughini, Giuseppe Cruciani e David Parenzo saranno processati per la puntata de La Zanzara, il programma di Radio 24, in cui Mughini definì “feccia” gli organizzatori del convegno “Calcio e diritto: il rispetto delle regole nell’era del Var” organizzato tra gli altri dal pm della procura di Napoli, Catello Maresca. Lo ha deciso il gip del Tribunale di Roma che ha rigettato la richiesta del pubblico ministero che aveva chiesto l’archiviazione per gli imputati.

Giampiero Mughini parlando dell’evento disse che: “La feccia è sempre esistita ed esisterà sempre”. Gli organizzatori denunciarono così Mughini al Tribunale di Roma per diffamazione e con lui anche i due conduttori Giuseppe Cruciani e David Parenzo, che non avevano preso le distanze da quella frase. Oggi è arrivato il rinvio a giudizio. Se i tre accetteranno l’articolo 409, una sorta di rito abbreviato ammettendo le loro colpe, il giudice se decidesse di condannarli potrà farlo soltanto con una sanzione pecuniaria. Nel caso i tre imputati non accettassero il rito abbreviato andrebbero a processo e in quel caso rischierebbero anche la sanzione penale. liberoquotidiano.it

Condividi