Calenda contro Tg1: “agenzia creativa di spot al servizio di Conte”

Un durissimo attacco al Tg1, firmato Carlo Calenda. Nel mirino del leader di Azione e candidato sindaco a Roma un servizio di Roberto Chinzari su Giuseppe Conte, trasmesso nel corso dell’edizione delle 8 di venerdì del tg della rete ammiraglia Rai. “Il Tg1 è diventato un’agenzia creativa di spot al servizio di Conte“, attacca Calenda. E ancora: “Montaggi e immagini in stile napoleonico e totale vacuità nei contenuti. In mezzo all’emergenza e con la limitazione delle libertà personali, questa informazione da Repubblica delle banane diventa pericolosa”.

Lo sfogo di Calenda è piovuto su Twitter e si riferisce ad immagini di archivio in cui si vede Conte camminare a passo spedito (accelerato in fase di montaggio) nei corridoi di Palazzo Chigi. E non solo, ovviamente Calenda se la prende con i contenuti, con le parole del servizio, accusato di essere troppo sfacciatamente filo-Conte. Accusa che il Tg1 ormai incassa da parecchio tempo.  liberoquotidiano.it

Condividi