Sgarbi: ho dato mandato al mio avvocato di denunciare Fico

Vittorio Sgarbi in Aula alla Camera. Il deputato ha preso la parola nell’ambito della commemorazione di Jole Santelli e ha spostato la mascherina durante il suo discorso, posizionandola soltanto sul naso. Il Presidente Fico lo ha richiamato, al che il critico d’arte ha protestato: «Non riesco a parlare». «Questo non la esime dal rispettare le regole» ha replicato Fico. Dopo un attimo di esitazione Sgarbi ha attaccato: «Lei è un fascista». «Onorevole – ha immediatamente risposto Fico – lei non può insultare la presidenza».

Successivamente Sgarbi è stato espulso dalla vicepresidente Maria Edera Spadoni (M5s). Il critico d’arte si è rifiutato di lasciare l’Aula e, far rispettare l’ordine di espulsione sono stati quindi chiamati i commessi, che hanno dovuto prendere di peso Sgarbi. (Corriere.it)

Il critico d’arte poi commenta così su Twitter: «Sono stato nuovamente espulso dall’aula di Montecitorio. Lo faccio per tenere allenati i commessi. Ritornerò».

E Infine: “Ho dato madato al mio avvocato di denunciare Fico. La mia salute è più importante di quella  zucca vuota di Fico”

Condividi