Sventato attentato a Mosca. Fermato uomo dell’Asia centrale

MOSCA, 22 OTT – I servizi di sicurezza russi (Fsb) dichiarano di aver fermato un uomo nato nel 1999 e originario dell’Asia centrale che stava preparando un atto terroristico “con un ordigno artigianale” in uno degli edifici amministrativi di Mosca. Lo riporta la Tass. Secondo l’Fsb, il giovane fermato agiva “su indicazione di militanti di organizzazioni terroristiche internazionali” e si preparava a partire per una zona di guerra del Medio Oriente. (ANSA).

Intanto, nel clima di tensione dopo la decapitazione dell’insegnante che aveva mostrato in classe le caricature di Maometto, “già da alcuni giorni in Francia c’è massima allerta per eventuali attentati”. Lo riferiscono all’ANSA fonti della sicurezza a Parigi. In particolare, si teme possano essere nel mirino di terroristi “gli aeroporti e le istituzioni francesi”. Se attacchi con dei “commando stile militare” come nel 2015 sembrano difficili da riproporre oggi, la Francia teme un’escalation dopo il pugno di ferro del governo contro gli ambienti degli islamisti, le moschee e le associazioni sospette di favorire gli integralisti. (ANSA).

Condividi