Migranti, raffica di arrivi nel Sud della Sardegna

Da sabato sera raffica di arrivi nel Sud della Sardegna Da sabato sera a domenica mattina gli sbarchi non si sono mai fermati neanche nel Sud della Sardegna. Difficile al momento anche stabilire quale sia il numero esatto dei migranti arrivati nelle ultime ore.

Undici stranieri sono sbarcati nel corso della notte sulla spiaggia di Is Prunis a Sant’Antioco. Altri cinque algerini su indicazione della guardia di finanza sono stati rintracciati dai carabinieri all’interno del poligono di Teulada. Altri quattro clandestini, poco dopo le 23, sono arrivati autonomamente al porticciolo di Cala Verde nel territorio di Pula. Domenica mattina altri 11 algerini sono stati intercettati dalle fiamme gialle sulla spiaggia di Campionna a Teulada, mentre un altro barchino è stato avvistato sempre dalle motovedette delle Fiamme gialle a 16 miglia da Sant’Antioco.

Lamorgese: “Nessun rischio per il coronavirus” –  “Non sono i migranti a portare il Covid, i numeri non sono preoccupanti in relazione ai dati sul territorio italiano”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese. “Abbiamo inviato militari in Sicilia non per il Covid, ma perché gli arrivi erano tanti e la Sicilia sopportava un peso notevolissimo – ha spiegato -. Dai dati provenienti dalle strutture di prima accoglienza sappiamo che delle 56mila persone presenti solo il 2,7% è positivo”.

Condividi