Peschereccio tunisino sperona motovedetta italiana, aperto il fuoco

Un’unità della Gdf ha aperto il fuoco contro un peschereccio tunisino che non si è fermato all’alt e che ha speronato una motovedetta. Il “Mohanel Anmed” aveva calato le reti a 9 miglia circa dalla costa di Lampedusa. E’ quindi scattato il controllo da parte di Guardia costiera e Gdf, ma il natante non si è fermato e ha speronato una motovedetta italiana. Da qui l’inseguimento in acque internazionali, durante il quale sono stati esplosi diversi colpi.

Le Fiamme gialle sono poi riuscite a fermare il “Mohanel Anmed” e lo stanno conducendo a Lampedusa. tgcom24.mediaset.it

Condividi