Chiesti piani di volo ‘Lolita Express’, tremano gli amici di Epstein

Tremano i ricchi e famosi amici di Jeffrey Epstein, l’ex finanziere pedofilo morto suicida in carcere, dopo che la procuratrice generale delle Isole Vergini ha chiesto di visionare i piani di volo degli elicotteri e degli aerei con i quali Epstein faceva viaggiare i suoi ospiti. E’ proprio alle Isole Vergini, infatti, che Epstein aveva una delle dimore nelle quali avrebbe consumato i reati sessuali per i quali è stato accusato e condannato.

I documenti richiesti dalla procuratrice Denise George, scrive il Daily Mirror, coprono un arco di tempo che va dal 1998 fino allo scorso agosto, quando Epstein è morto suicida nel carcere di Manhattan nel quale era detenuto. Nei piani di volo dovrebbero comparire i nomi dei passeggeri dei vari elicotteri e jet personali di Epstein, tra i quali il famoso ‘Lolita Express’, che negli anni hanno fatto visita alla villa dell’ex finanziere.

I reati ipotizzati dalla George nell’avanzare la richiesta dei documenti vanno dal traffico di esseri umani alla volenza sessuale, all’abuso di minori all’induzione alla prostituzione. “Tra i ricchi e famosi” amici di Epstein, ha riferito al Mirror una fonte a conoscenza dell’indagine, “serpeggia il panico”.

In precedenza, il pilota David Rodgers aveva rivelato che dai piani di volo del 2009 emergeva che tra i passeggeri ospiti di Epstein alle Isole Vergini comparivano i nomi di personalità del calibro del Principe Andrea, dell’ex presidente Usa Bill Clinton, dell’attore Kevin Spacey e della modella Naomi Campbell. adnkronos

Condividi