Grecia: migranti rifiutano quarantena, a fuoco campo di Moria

E’ in corso un’operazione di salvataggio nel campo migranti di Moria sull’isola greca di Lesbo, dove sono divampati diversi roghi e vivono 12.700 richiedenti asilo.Secondo un fotografo della Afp il campo è quasi completamente in fiamme e alcuni migranti hanno tentato di fuggire verso il porto di Mytilene a piedi ma sono stati bloccati dalle forze dell’ordine.

Integratori alimentari Free Health Academy

Secondo l’associazione Stand by Me Lesvos, “tutto brucia e la gente fugge. Alcuni testimoni riferiscono che dei residenti hanno bloccato (i rifugiati) che si dirigevano nel vicino villaggio”, scrive su Twitter.

Per l’agenzia greca ANA, le fiamme sono divampate dopo che alcuni dei migranti si sono rifiutati di andare in isolamento dopo che 35 persone sono risultate positive al coronavirus.

Il principale campo per migranti della Grecia è stato parzialmente evacuato in queste ore a causa di incendi sull’isola di Lesbo: lo hanno reso noto i vigili del fuoco spiegando che ci sono stati “incendi sparsi” sia fuori, sia dentro il campo di Moria, che ospita circa 13.000 persone.

Condividi