Quando la Taverna diceva: i vaccini sono come marchi per le bestie

Ieri il grillino Ignazio Corraro ha scritto su Twitter: “Non credo sia sbagliato identificare i negazionisti presenti a Roma oggi, tracciarli e fargli prendere il solenne impegno di rinunciare alle cure che il sistema sanitario nazionale offre. Essere imbecilli è una scelta che non può pesare sul resto della comunità”.

Prontamente è arrivata la risposta di un utente con il video di Paola Taverna che paragona i vaccini ai marchi per le bestie.

Condividi