Migranti, Lamorgese: sbarchi aumentati ma nessuna emergenza

“Sebbene ci sia una tendenza in aumento degli sbarchi autonomi rispetto al 2019, i numeri attuali non rappresentano un’emergenza: basta fare il raffronto con il 2011, l’anno delle primavere arabe, in cui arrivarono in Italia circa 30.000 tunisini mentre ora ne sono giunti 8.000 dall’inizio dell’anno. Le difficoltà sono di carattere logistico legate alle misure di profilassi sanitaria stabilite per il Covid 19”. Così in un’intervista a La Repubblica il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.

Per la titolare del Viminale “i risultati delle due missioni in Tunisia già si vedono: gli sbarchi sono passati da un totale di 4226 a luglio a 1976 di agosto. Sono ripresi i voli per un totale di 80 rimpatri a settimana: dall’inizio dell’anno sono stati 497 i tunisini rimpatriati, 261 solo ad agosto. Le autorità tunisine, dalla fine di luglio, hanno impedito la partenza via mare a circa 4500 migranti, effettuando anche 50 arresti tra i responsabili del traffico. È chiaro però che la Tunisia non può essere lasciata sola ad affrontare questa grave crisi sociale ed economica”.

Il nuovo decreto immigrazione, conclude Lamorgese, “è pronto. Il testo è già stato trasmesso a Palazzo Chigi ed è il frutto di un tavolo con le forze di maggioranza che ho coordinato qui al Viminale”.  (askanews)

“In Sicilia sono sbarcati ex combattenti Isis e si sono dileguati”

“In Sicilia sono sbarcati ex combattenti Isis e si sono dileguati”

 

Condividi