Egiziano già espulso torna in Italia su un barcone, arrestato

Gli Agenti della Squadra Mobile insieme con il personale della Guardia di Finanza di Siracusa hanno arrestato Ibrahim Abou Shahin Salem, egiziano di 23 anni, che, nella giornata di ieri, è sbarcato nel porto di Siracusa con un natante di piccole dimensioni insieme ad altri 8 stranieri di diverse nazionalità.

Gli stessi, dopo essere stati sottoposti ai rilievi epidemiologici, con esito negativo, sono stati oggetto di accertamenti e verifiche che hanno dato, per uno di essi, esito positivo.

Dal riscontro derivante dalla lettura dei rilievi papillari, è risultato che l’egiziano, con l’alias di Ibrahim Mohamed, era stato allontanato dal territorio nazionale in esecuzione di un respingimento con accompagnamento alla frontiera, emesso dal Questore di Agrigento il 4 luglio dello scorso anno.

L’uomo, pertanto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari direttamente a bordo della barca ormeggiata al porto rifugio di contrada Stentinello a Siracusa.

www.siracusanews.it

Condividi