Crisi economica e terrorismo jihadista, rivolta in Mali

Il Mali e’ sull’orlo del baratro, dopo un fine settimana di disordini mai visti negli ultimi anni nella capitale. Nel paese del Sahel, soffocato dalla crisi economica e ostaggio del terrorismo jihadista, l’opposizione si e’ riversata nelle strade a Bamako per due giorni consecutivi con numeri imponenti, sotto la guida del carismatico imam Mahmoud Dicko, chiedendo le dimissioni del capo dello Stato, Ibrahim Boubacar Keita.

La protesta e’ degenerata in scontri con le forze di sicurezza, che hanno provocato almeno 11 vittime civili e decine di feriti. ansa

Condividi