Enzo Salvi piange: “violenza inaudita”

La disperazione e il dolore di Enzo Salvi dopo che Lui e il suo pappagallo (Fly) sono stati brutalmente aggrediti da un “migrante” africano con sassate e calci alla testa ad Ostia.

Il comico è stato aggredito da un 25enne africano nelle campagne di Ostia Antica mentre stava facendo svolazzare il suo amato volatile, di cui è appassionato addestratore. Lo straniero prima si è accanito sull’Ara Ararauna, riducendolo in fin di vita (il referto parla di “frattura cranica con edema delle strutture soprastanti”, saranno decisive le prossime ore), quindi ha colpito Salvi con calci alla nuca.

Condividi