Mattarella: “La pandemia aggrava condizione dei migranti”

Condividi

 

“L’impatto della pandemia aggrava ancor di più la critica condizione di quanti, a causa di conflitti o per la violazione di diritti fondamentali, sono costretti a fuggire dal proprio Paese. L’Italia mostra continuamente e con senso di responsabilità la sua vicinanza a coloro che affrontano tali drammatiche vicende, offrendo accoglienza e protezione”.

Lo sottolinea il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della Giornata mondiale del rifugiato. “La nostra attiva partecipazione al primo Forum globale dei rifugiati – prosegue il capo dello Stato – costituisce una concreta testimonianza. Il fenomeno delle migrazioni conta su un approccio italiano basato su strumenti importanti quali il programma nazionale di reinsediamento e i corridoi umanitari per rifugiati particolarmente vulnerabili, privi della protezione statale del Paese d’origine e colpiti in misura considerevole dalle restrizioni determinate dall’attuale emergenza sanitaria”.



E conclude: “La nostra azione di protezione e assistenza” nei confronti dei migranti “non può deflettere o indebolirsi ma deve, anzi, rafforzarsi, con l’elaborazione di un nuovo corso dell’Unione europea in materia di migrazioni e asilo, nel segno di un più incisivo e condiviso impegno comune” sottolinea Mattarella.  ADNKRONOS

Migranti, Mattarella: rafforzare la tutela dei rifugiati



   

 

 

1 Commento per “Mattarella: “La pandemia aggrava condizione dei migranti””

  1. Questo signore è impazzito!

    Sono i.migranti che aggravano la condizione di pandemia in Italia, e certamente di questo non si deve parlare!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -