Coronavirus, Spagna propone fondo UE da 1500 miliardi con debito perpetuo

BRUXELLES, 20 APR – Il governo spagnolo è convinto che la grande partita post-coronavirus si giocherà in Europa. Le possibilità per le economie gravemente colpite dalla pandemia di coronavirus di rimettersi in carreggiata, come quelle di Spagna e Italia, dipenderanno dall’esistenza di una sorta di ‘Piano Marshall’ nell’Ue nei prossimi anni.

Per questo – scrive El Pais che cita un documento interno del governo spagnolo – il premier Pedro Sanchez ha deciso di proporre al prossimo vertice Ue, giovedì prossimo, un recovery fund di circa 1.500 miliardi di euro finanziato attraverso debito perpetuo dei Paesi dell’Ue, che verrà assegnato tramite trasferimenti – e non come debito – tra i Paesi maggiormente colpiti dalla crisi.

Secondo El Pais, la Germania potrebbe accettare tale proposta.(ANSAmed).

Condividi