Crisi Coronavirus, c’è l’accordo Berlino-Parigi

Berlino e Parigi proporranno un pacchetto di misure fiscali a breve termine per contrastare gli effetti della pandemia di Covid-19. Lo apprende l’agenzia tedesca dpa, sottolineando che l’accordo potrebbe segnalare che in vista del vertice dei ministri delle Finanze di martedì si sta andando verso un consenso a livello Ue. L’approccio proposto da Germania e Francia si basa su tre pilastri, indicati in un documento visionato dalla dpa.

Per prima cosa, la Banca europea per gli investimenti dovrebbe istituire un fondo di garanzia per aiutare le piccole e medie imprese in cirsi di liquidità con prestiti fino a 50 miliardi di euro. Agli stati membri potrebbe essere chiesto di finanziare il fondo di garanzia per la parte eccedente il budget Ue.

Il secondo pilastro della proposta franco-tedesca riguarda il Meccanismo europeo di stabilità, che dovrebbe estendere una linea di credito per un valore fino al 2 per cento del pil degli stati che vi fanno ricorso.

Infine, gli stati membri dovrebbero sottoscrivere uno strumento proposto dalla Commissione europea, del valore di 100 miliardi di euro, destinato alle aziende che devono pagare gli stipendi dei dipendenti che altrimenti verrebbero licenziati. adnkronos

Sure, bluff della UE: non è aiuto ai disoccupati, ma altro debito!

 

Condividi