“Mi ha trasmesso il coronavirus”, uccide la compagna studentessa di medicina

«L’ho uccisa perché mi ha trasmesso il coronavirus». Lo ha detto agli inquirenti Antonio De Pace, lo studente calabrese che si è accusato di avere strangolato ieri la compagna, Lorenza Quaranta, 27 anni, anche lei studentessa di Medicina a Messina. Sia la ragazza che lui sono risultati, invece, negativi al coronavirus, come si apprende dalla Procura.

L’uomo, dopo aver chiamato i carabinieri, avrebbe tentato il suicidio.

Per i magistrati sono frasi «senza senso». Il ragazzo non ha voluto aggiungere altro. Si terrà domani la convalida del fermo del ragazzo eseguito dal Procuratore capo Maurizio de Lucia.

Condividi