Martina: “serve un salto di qualità della UE”

“Noi siamo stati abituati a vivere l’Europa nelle buone sorti, ma ora è arrivato il punto storico di fare l’Europa nelle cattive sorti e reagire insieme a quello che sta succedendo. Pensavamo di poter ragionare solo dei dividendi positivi della globalizzazione ma ora abbiamo davanti le perdite e non siamo pronti. Quindi ora o mai più serve il salto di qualità necessario e un modo nuovo di essere europei oltre i parametri conosciuti fino a qui”. Lo dice l’ex-segretario Pd, Maurizio Martina.

Condividi