Tunisia: colpi di rasoio su gemelle di 5 giorni, una è morta

L’ospedale Ibn Eljazzar ha ricevuto il corpo di una bambina di 5 giorni, morta dopo essere stata aggredita con una lama di rasoio, mentre la sua sorella gemella è in condizioni critiche.

Il direttore dell’ospedale, Mukhtar Aïdia, ha affermato che la piccola sopravvissuta è stata immediatamente trasportata nel reparto di rianimazione per ricevere cure mediche. Le gemelle avevano ferite sull’addome e sulle gambe procurate con una lama di rasoio.

Si ritiene che la pratica dell’uso di lame di rasoio, in alcune aree rurali, sia quella di trattare i bambini che soffrono di problemi di salute come febbre, diarrea e vomito. Nonostante gli avvertimenti dei medici, la pratica continua a fare strage di innocenti.

Condividi