Roma, riscaldamento spento nelle case popolari: residenti in rivolta

Sono scesi in strada e hanno iniziato a dar fuoco a mobili e cartoni. Protesta a Casal Bruciato stamattina dove i residenti delle palazzine popolari di via Diego Angeli hanno bloccato la strada per protestare contro la mancata accensione dei riscaldamenti che si protrae ormai da settimane. La vicenda è riportata dal Messaggero

«Il Comune e il Municipio ci stanno lasciando al freddo», hanno gridato costringendo le auto in transito a procedere in retromarcia fino a piazza Balsamo Crivelli. «Comprendo l’agitazione dei cittadini – commenta la presidente del IV municipio Roberta Della Casa – abbiamo fatto moltissimi interventi con la ditta che si occupa della manutenzione, è necessario sostituire un pezzo dell’impianto che è stato ordinato ma che deve arrivare. Garantisco che i residenti non trascorreranno il Natale al freddo».

Sempre la Della Casa tuttavia non nasconde alcune perplessità sull’escalation di proteste che da giorni, a macchia di leopardo, sta interessando molte altre strade e palazzi popolari di Casal Bruciato. «Non voglio parlare di malafede – continua la presidente del IV Municipio – ma quando la ditta è intervenuta su altre situazioni e gli impianti sono ripartiti il giorno seguente andavano di nuovo in blocco».

La sinistra è in tutt’altre faccende affaccendata

Lazio, Zingaretti: 10% delle case popolari a immigrati irregolari

Condividi