Militanti Pd contro il voto: non consegnare il Paese a quel fascista

Elezioni? No grazie. Il popolo dem è compatto e lancia un accorato appello al suo leader: sì a un accordo con i Cinquestelle per scongiurare il ritorno alle urne, affinché il Paese non finisca ancora una volta “in mano alle destre e Salvini”. Ed è così che, sui social, i militanti del Partito democratico decidono di rivolgersi direttamente al segretario, chiedendo di evitare “paletti fin troppo rigorosi” nella trattativa per la formazione di un eventuale nuovo governo e di cogliere invece l’occasione “per liberare finalmente l’Italia” dal “fardello” di quel “fascista lì”.

Salvini, nello specifico, talmente temuto e odiato da far dimenticare “persino gli insulti dei 5S” che fino a ieri “ci hanno chiamato il partito di Bibbiano”. D’altra parte, dicono, “è il momento di essere responsabili”, e se tocca “sacrificarsi per il bene del Paese”, ben venga “anche un accordo con chi ci ha ingiuriato finora. Così finalmente capiranno – sottolineano – la differenza abissale fra noi e loro”. adnkronos

Condividi