Marocchino arrestato per rapina si scaglia contro vetro blindato

Condividi

 

Serata di follia a Milano, dove un 34enne dopo essere stato arrestato con l’accusa di rapina si è rifiutato di rilasciare le impronte digitali e si è poi scagliato contro il vetro blindato di una porta della questura. Dovrà rispondere di danneggiamento aggravato, rapina aggravata e resistenza.

Violenza dopo l’arresto – – L’uomo, un cittadino marocchino, era stato tratto in arresto per aver obbligato un connazionale di 25 anni a consegnargli 15 euro, con l’aiuto di un complice. La vittima aveva segnalato l’episodio alla polizia descrivendo il 34enne. Nel corso della stessa giornata l’uomo è stato individuato dagli agenti in via Fabrizi, zona Quarto Oggiaro, e condotto in questura. Nessuna traccia invece del suo complice.



Una volta in manette, però, il 34enne ha opposto resistenza al rilevamento delle sue impronte digitali e si è scagliato contro un muro e contro al vetro blindato di una porta della questura, danneggiandoli.

www.milanotoday.it



   

 

 



Lascia un commento

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -