Ong Sea Eye: ‘tre migranti sono collassati per il caldo’

“Mentre la Alan Kurdi è in attesa davanti al porto chiuso di Malta, tre persone a bordo sono sotto cure mediche acute. Tutti e tre sono collassati per il caldo. Abbiamo urgente bisogno di assistenza medica e un porto sicuro per evitare il peggio”. Lo scrive su twitter la Ong tedesca Sea Eye. Delle persone colpite da malore due sono minori.

La nave ha cambiato rotta dirigendosi verso Malta. Ma La Valletta ha negato l’ingresso nelle proprie acque territoriali. Le autorità indicheranno quali azioni intraprendere “se la nave entrerà nelle acque” territoriali. Su sollecitazione della Sea-Eye le autorità maltesi hanno comunque autorizzato lo sbarco dei tre migranti colpiti da malore.

La decisione della Ong di allontanarsi dall’Italia è stata presa nella tarda serata di sabato perché, viene spiegato in un tweet, “non possiamo aspettare che lo stato di emergenza prevalga a bordo”. E “resta da vedere se i governi europei sostengano la posizione dell’Italia. La gente non è una merce di scambio“. ADNKRONOS

Malta consentirà lo sbarco dei 65 migranti dalla nave Alan Kurdi. Tutti verranno immediatamente trasferiti in altri Paesi dell’Unione Europea. Lo scrive su Twitter il premier maltese Joseph Muscat. “Dopo colloqui con la Commissione Europea e con il governo tedesco, il governo di Malta trasferirà i 65 migranti soccorsi a bordo della Alan Kurdi su mezzi delle forze armate maltesi che entreranno in un porto di Malta. Tutte le persone soccorse a bordo saranno immediatamente trasferite in altri Paesi membri dell’Ue”, scrive Muscat.

Condividi