Sbarco a Malta, Salvini: “La Ue agevola il lavoro degli scafisti”

«Mentre col premier e col ministro dell’Interno polacco parliamo di protezione delle frontiere esterne dell’Europa e di sicurezza, leggo che a Bruxelles fanno finta di non capire e agevolano il lavoro di scafisti e Ong. Sono e rimarrò assolutamente contrario a nuovi arrivi in Italia».

Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini. «Continuo a lavorare per espellere i troppi clandestini già presenti sul nostro territorio. Cedere alle pressioni e alle minacce dell’Europa e delle Ong è un segnale di debolezza che gli italiani non meritano».

Migranti e terrorismo, parla un jihadista pentito: 15 arresti

Condividi