Comune di Napoli cerca aiuti e natanti per i migranti della Seawatch

Dopo essersi detto disposto ad accogliere i migranti a bordo della nava Seawatch3, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, con l’amministrazione comunale, ha deciso di mettere a disposizione una pagina del sito del Comune di Napoli per tutti i cittadini intenzionati ad aiutare materialmente le persone ospitate sulla Seawatch3.

Si legge sul sito, nella pagina dedicata: “Il Sindaco di Napoli, nell’accogliere gli inviti e le sollecitazioni che stanno pervenendo in gran numero da parte di associazioni, residenti e professionisti, invita i cittadini a comunicare liberamente la propria disponibilità a fornire aiuti concreti ai migranti in difficoltà mediante la compilazione del form. Per aiutare donne, bambini e persone in pericolo che, da giorni, sono in mare al freddo con condizioni meteorologiche proibitive“.

I cittadini possono dare la propria disponibilità a offrire aiuti economici o medico-sanitari, traduzioni, alimenti, mezzi di trasporto, alloggio, aiuto con natanti o vestiti.

www.napolitoday.it

“La preoccupazione per le condizioni delle persone che avete sottratto al mare mi spinge, a nome dell’intera città di Napoli, a chiederle formalmente di voler girare la prua verso la nostra città, certi che sarete accolti nel nostro porto”. Lo si legge in una lettera che il sindaco, Luigi de Magistris, ha inviato al comandante della Sea Watch e che la ong rilancia sui social.

“Se poi la protervia del ministro – aggiunge riferendosi a Salvini – dovesse spingersi fino a impedirle di entrare, sappia che abbiamo già disponibili 20 imbarcazioni che, in sicurezza raggiungeranno Seawatch3 per portare a terra le persone che lei sta ospitando”. (ANSA)

Condividi