Autisti picchiati, due ‘richiedenti asilo’ assolti in appello

MILANO, 29 NOV – Sono stati assolti in appello “per non aver commesso il fatto” due migranti gambiani arrestati il 5 giugno scorso, assieme ad altri due richiedenti asilo, con l’accusa di aver picchiato un autista di un autobus di linea a Como e un suo collega che avevano chiesto loro di esibire il biglietto. Per i due gambiani, dunque, la condanna di primo grado a 1 anno e 9 mesi è stata cancellata, con tanto di revoca della misura cautelare dopo 5 mesi e liberazione, mentre per gli altri due imputati nigeriani la Corte d’Appello ha ridotto le pene.

Sulla vicenda era intervenuto anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini arrivato a Como dopo i fatti per un vertice in prefettura. Dopo le quattro condanne di primo grado dello scorso luglio a Como nel processo per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni, a Milano in appello la seconda sezione ha assolto i due gambiani (dal carcere erano passati ai domiciliari) e ridotto le altre due condanne da 1 anno e 2 mesi a 1 anno e 20 giorni e da 1 anno e 9 mesi a 1 anno e 7 mesi. (ANSA)

Condividi