Il tedesco Oettinger minaccia l’Italia: “Pesanti sanzioni se non paga contributi Ue

“Se l’Italia rifiutasse di pagare i suoi contributi al budget Ue, sarebbe la prima volta nella storia dell’Ue. Questo avrebbe come conseguenza interessi sul ritardo dei pagamenti. E una violazione degli obblighi dei trattati porterebbe a possibili ulteriori pesanti sanzioni. #collaborazione-non-minacce”. Lo ha scritto su Twitter Günther H. Oettinger, commissario dell’Unione europea al Bilancio.

In un altro tweet, ha aggiunto: “L’Ue è una comunità di leggi e valori, tutti gli Stati membri devono giocare secondo le regole. Ogni Stato membro deve rispettare i suoi obblighi e il dovere di collaborare. Collaborazione, non minacce, è la soluzione europea”. Inoltre, ancora: “Il budget Ue è fondamentale per risolvere problemi di interesse comune, da ricerca e innovazione ad agricoltura, investimento e migrazione. Nel 2017 l’Italia ha ricevuto 10 miliardi dal budget Ue, pagato 9 miliardi dal suo reddito nazionale lordo e raccolto 3 miliardi (da Iva e diritti doganali) per l’Ue”.

Per ricordarvi chi è il tedesco Oettinger

UE, commissario tedesco agli italiani: “I Mercati vi insegneranno a votare”

 

Condividi