L’imprenditore Bramini denuncia le banche per usura

BRESCIA, 16 GIU – L’imprenditore Sergio Bramini ha sporto denuncia per usura bancaria nei confronti degli istituti di credito che gli hanno pignorato la casa a Monza. Nominato consulente dal vice premier Luigi Di Maio, è stato dichiarato fallito nonostante vantasse un credito di 4 euro milioni dallo Stato.

Assistito dagli avvocati Monica Pagano e Biagio Riccio, Bramini chiede l’accertamento di eventuali responsabilità penali e la sospensione cautelare della procedura di vendita all’asta della sua abitazione.

“Non mi fermeranno – ha commentato Bramini -. Proseguo nella grande battaglia per un vero cambiamento che possa far ricadere i suoi benefici effetti su tante famiglie di poveri debitori che oggi non sono difesi da nessuno”. ansa

Condividi