Germania, ministro dell’Interno rimuove dirigente dell’Ufficio migranti

Il ministro dell’Interno tedesco, Horst Seehofer, ha fatto dimettere la dirigente dell’Ufficio federale Migrazione e Rifugiati (Bamf), Jutta Cordt. Il ministro “ha comunicato alla direzione del Bamf mercoledì che la esonerava dall’incarico”, ha reso noto venerdì sera una portavoce del ministero. Già da settimane il ministro andava ripetendo che l’Ufficio migranti aveva bisogno di “profonde riforme”.

Secondo Deutschlandtrend, dopo lo stupro e l’uccisione di Susanna, quasi il 86% dei tedeschi vuole l’espulsione immediata dei clandestini cui è stata negata la richiesta d’asilo. La 14enne èstata da un da un finto profugo iracheno di 22 anni poi arrestato in Iraq dov’era fuggito.

Condividi