Germania: arrestato tunisino in possesso di sostanza tossica mortale

I procuratori tedeschi dicono di aver sventato un probabile attentato islamico basato su un attacco mortale con la ricina, uno dei veleni più pericolosi in circolazione.

Un tunisino di 29 anni è stato arrestato dopo che nel suo appartamento a Colonia è stata ritrovata la ricina, una sostanza tossica, mortale anche se in minime quantità. L’accusa per lui è di detenzione per la violazione della legge che regola l’uso delle armi da guerra, ha riferito il procuratore federale. La polizia era intervenuta con un massiccio impiego delle forze speciali.

Condividi