Spacciatore carica i carabinieri per sfuggire all’arresto. Un militare all’ospedale

Modena – Centro storico, spacciatore carica i carabinieri per sfuggire all’arresto. Un militare all’ospedale

Da qualche tempo, anche grazie alle segnalazioni dei residenti, i Carabinieri stavano monitorando l’area del centro storico compresa tra le vie Carteria, Malatesta e Santa Chiara, dove era cresciuta l’attività di spaccio. Proprio durante uno dei servizi predisposti per osservare il fenomeno, nel pomeriggio di ieri, i militari hanno notato la cessione di stupefacente tra un italiano e uno straniero in sella ad una bicicletta. Un incontro “fugace” con lo scambio di denaro e di una dose di eroina, a seguito del quale gli uomini dell’Arma hanno deciso di intervenire.

Lo straniero in bici ha però reagito in maniera violenta, cercando di sfuggire in tutti i modi al controllo. Prima è sceso dal suo mezzo, poi lo ha scagliato addosso ad uno dei carabinieri, fortunatamente sena ferirlo in modo grave. Avendo davanti altri due militari, il pusher ha deciso di caricare a testa bassa e di tentare lo “sfondamento”, approfittando anche della sua stazza fisica: i due carabinieri lo hanno quindi dovuto placcare quasi in stile rugbystico. Uno in particolare è stato colpito in modo molto violento e si è procurato una sublussazione alla spalla, con conseguente ricovero in ospedale e una prognosi di 20 giorni.

Lo straniero è quindi stato ammanettato e scortato in cella in stato di arresto, con le accuse di spaccio di stupefacenti, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Si tratta di un 29enne di nazionalità nigeriana, senza fissa dimora e di fatto resosi irreperibile dopo il suo sbarco in Sicilia.

www.modenatoday.it

Condividi