Alitalia, Calenda: venduta dopo il voto, compratori vogliono “un chiaro scenario politico”

“Questa cosa che Alitalia e Ilva sono state messe sotto il tappeto (per le elezioni, ndr.) è destituita di ogni fondamento. Alitalia oggi ha una gestione che è migliorata, non ha toccato un euro del prestito dello Stato. Era tutta mia intenzione chiudere il prima possibile, ma i pretendenti, cioè Lufthansa e Air France, vogliono attendere le elezioni per avere un chiaro scenario politico. Io non le posso obbligare a comprare”.

Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, nel corso di un’intervista a Radio Anch’io. Alitalia “deve essere venduta perchè da sola non ce la fa a stare in piedi – ha sottolineato – soprattutto ora che c’è un competitor” come Air Italy, che, comunque, è un “ottimo segno”. agi

Condividi