Spese pazze Liguria, condannati Scialfa e tre consiglieri IdV

GENOVA, 12 LUG – L’ex presidente del consiglio regionale ligure Nicolò Scialfa (ex capogruppo dell’Idv ed ex parlamentare dell’Italia dei Valori) è stato stato condannato a 4 anni e 6 mesi nel processo per le cosiddette spese pazze in Regione. Condannati anche l’ex capogruppo Idv, Marylin Fusco (4 anni), l’ex parlamentare dell’Idv Giovanni Palladini (3 anni) e l’ex tesoriere Giorgio De Lucchi (9 mesi). Le spese riguardano il periodo compreso tra il 2010 e il 2012.

Secondo l’accusa, sostenuta dal procuratore aggiunto Francesco Pinto, i consiglieri avrebbero fatto acquisti personali (vini, taxi, libri, parrucchieri e cibo per animali, mutandine di pizzo) con i soldi erogati dalla Regione a titolo di rimborso elettorale e che dovevano essere usati in realtà per fini istituzionali. Per questo l’accusa è di peculato. Scialfa è accusato anche di falso ideologico per due verbali falsi di approvazione del bilanci del gruppo in chi avrebbe apposto la firma di un altro consigliere. (ANSA)

Condividi