Scontri etnici in Congo, 25 civili decapitati da miliziani Mai-Mai

Miliziani Mai-Mai del gruppo etnico Nande hanno attaccato un villaggio Hutu in Congo (Rdc) e hanno ucciso almeno 25 civili. Lo ha reso noto oggi il rappresentante locale del governatore provinciale Francis Bakundakabo, precisando che quasi tutte le persone sono state uccise a colpi di machete e decapitate.

Il massacro è avvenuto nel villaggio di Kyaghala e – ha denunciato Badundakabo – “getta nuova benzina sul conflitto interetnico nella regione” in un momento in cui l’intero Congo vive una situazione estremamente difficile a causa del rifiuto del presidente Joseph Kabila di lasciare il potere e di indire elezioni, benchè il suo mandato sia scaduto lo scorso 19 dicembre. (ANSA)

Condividi

 

bresup

Articoli recenti