Mare nostrum, Napolitano: non siamo rimasti inerti all’ondata di disperazione

Giorgio Napolitano
Giorgio Napolitano

 

11 giugno – “E’ una prova senza precedenti, l’operazione Mare Nostrum”, “siamo un esempio, non ce ne è di simile, ci siamo assunti questa repsonsabilità, non abbiamo girato la testa dall’altra parte, non siamo rimasti inerti in attesa dell’impegno di altri paesi europei benchè non direttamente investiti da questa ondata migratoria”.

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, incontrando ieri al Quirinale una rappresentanza degli allievi degli Istituti di formazione della Marina Militare ha elogiato l’attività della Marina in particolare nella gestione dell’emergenza degli sbarchi di immigrati.

L’Italia è all’avanguardia nello sforzo di reagire correttamente all’ondata di disperazione che arriva dal Nord Africa e dal Medioriente – ha sottolineato il capo dello Stato – e che si traduce in pressione sulle nostre coste con mezzi di fortuna pericolosi e sotto la guida scellerata delle organizzazioni criminali” che portano qui “masse di richienti asilo o accoglienza nel nostro paese”.

Napolitano li descrive come “barconi della speranza e della disperazione” e sottolinea che “c’è da rabbividire a sentire quanti bambini e quante donne” viaggiano sui quei barconi ma “la generosità e lo slancio con cui gli italiani fanno fronte a questa emergenza è veramanete ammirevole”. tmnews

napoa3

Condividi

 

One thought on “Mare nostrum, Napolitano: non siamo rimasti inerti all’ondata di disperazione

Comments are closed.