Ucraina, UE: il referendum separatista non ha legittimità democratica

ashton-monster

11 MAG – La Ue considera “illegali” e “non riconosce il risultato” dei “cosiddetti referendum” organizzati dai separatisti filorussi a Luhansk e Donetsk. Lo afferma Maja Kocijancic, portavoce della rappresentante per la politica estera europea Catherine Ashton, aggiungendo che “coloro che hanno organizzato i referendum non hanno legittimità democratica e la loro organizzazione va contro gli obiettivi della Dichiarazione Comune di Ginevra per de-escalare le tensioni”.

Il referendum separatista in Ucraina e’ “illegale”. Lo ha ribadito il Dipartimento di Stato americano. “Non ne riconosceremo i risultati”, ha detto il portavoce Jen Psaki, e inoltre “siamo rammaricati con il governo russo, che non ha utilizzato la propria influenza per impedire che questo referendum avesse luogo”.

Condividi