Prende la ex a bottigliate in testa e poi la violenta, peruviano arrestato

piange6Monza, 3 dicembre 2013 – L’ha prima minacciata di morte, poi l’ha presa a calci, pugni e a bottigliate di birra in testa. Infine l’ha violentata. Un ragazzo di 21enne, di origine peruviana, è stato arrestato domenica mattina per il reato di maltrattamenti in famiglia dagli agenti del Commissariato di Monza, intervenuti alle 8 del mattino in un appartamento di via Canesi.

La donna è terrorizzata ed è piena di segni, frutto della violenza perpetrata dall’ex compagno. Le cose infatti tra i due non andavano più bene visto che la giovane aveva deciso di troncare la loro relazione. A quel punto nella testa dell’uomo è scattata la violenza. La donna però ha trovato subito il coraggio di chiamare la polizia che lo ha prontamente arrestato

Condividi