Card. Veglio’: dalla situazione dei rifugiati si misura civilta’ del mondo

veglioCitta’ del Vaticano, 5 giu – ”La situazione dei rifugiati e degli sfollati e’ un indice di rilevazione del livello di civilta’ in cui si trova il mondo. In effetti, essi sono i suoi barometri”. Lo scrive il presidente del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti, cardinale Antonio Maria Veglio’, sull’Osservatore Romano alla vigilia della presentazione del nuovo documento ‘Accogliere Cristo nei rifugiati e nelle persone forzatamente sradicate’ che verra’ presentato domani in Vaticano. Un documento che, spiega Veglio’, ”riflette la situazione di rifugiati, sfollati, apolidi e vittime delle diverse forme di traffico di esseri umani”.

”Il semplice fatto che esistano profughi e rifugiati – sottolinea il card. Veglio’ – mira alle cause della migrazione forzata: si tratta di violazioni dei diritti umani, che avvengono in condizioni di oppressione politica, persecuzioni, conflitti violenti, sfollamenti a causa di catastrofi naturali, progetti di sviluppo e, forse in misura sempre piu’ elevata, come conseguenza dei cambiamenti climatici”.

Condividi