Clandestino si presenta in Questura per essere rimpatriato

30 dic – Ieri mattina si è presentato in Questura di Perugia ed ha chiesto di essere ricevuto dal Dirigente dell’Ufficio Immigrazione per una richiesta insolita: essere rimpatriato.

R. N. del ’83 , peruviano , clandestino a Perugia da almeno 5 anni, aveva il passaporto e una valigia con gli effetti personali.

Gli Agenti dell’Ufficio Immigrazione, coordinati dal Commissario Capo Claudio Giuliano, hanno quindi verificato innanzitutto che lo straniero non avesse pendenze con la giustizia e che avesse già scontato la pena per la condanna a quattro mesi di reclusione inflittagli perché sorpreso in possesso di un permesso di soggiorno contraffatto con il quale aveva camuffato per anni la sua clandestinità a Perugia.

Accertato che non sussistevano motivi ostativi, nei suoi confronti è stato adottato il provvedimento di espulsione e, dopo la convalida del Giudice di Pace, trattenuto in Questura sino a tarda notte.

Prima dell’alba è stato accompagnato in Aeroporto a Fiumicino da dove stamattina è stato rimpatriato.

Condividi