La Grecia mette all’asta la sua sede di rappresentanza a Bruxelles

13 DIC – L’Ente greco per la Valorizzazione delle Proprietà dello Stato (Taiped) ha aperto le procedure di gara per la privatizzazione di alcuni beni immobili che si trovano all’estero, tra cui la sede della Rappresentanza permanente della Grecia a Bruxelles.

Grecia: la troika ha imposto privatizzazione di beni pubblici per circa 20 mld di euro

Oltre alla già annunciata apertura della gara per la vendita del 33% delle azioni dell’Opap (la società che gestisce le scommesse sportive), infatti, il Consiglio direttivo dell’Ente ha approvato anche l’apertura di una gara internazionale per la vendita di sei immobili dello Stato situati fuori dai confini nazionali.

L’asta prevede la vendita o la vendita e il riaffitto (lease back) dei beni, come appunto la sede della Rappresentanza a Bruxelles, che si trova in Via Jacques de Lalaing, sulla stesa strada e a pochi passi dall’ambasciata tedesca. Secondo il Taiped, “oltre all’utile economico, la privatizzazione degli immobili porterà anche importanti miglioramenti alla loro funzionalità, mentre il trasferimento dei servizi pubblici ad altri stabili, rimasti inutilizzati per molto tempo, contribuirà al miglioramento dei servizi dello Stato”. (ANSA).

Condividi