New York Times: No a Berlusconi, Monti si candidi

12 dic – Dopo la “spiacevole notizia” della candidatura di Silvio Berlusconi per un quarto mandato alla guida dell’Italia, Mario Monti potrebbe evitare una sua forte affermazione alle prossime elezioni di febbraio, “presentandosi come un candidato riformista e coagulando attorno alla sua causa altri centristi”. E’ quanto scrive oggi il New York Times in un editoriale intitolato ‘Lo spudorato ritorno di Berlusconi’.

Un anno di “Governo Monti”: i dati piu’ eclatanti del disastro

Il quotidiano newyorchese sottolinea i “notevoli risultati” ottenuti da Monti nell’ultimo anno, nonostante il “ristretto margine di manovra” che gli è stato concesso dai partiti politici italiani e dai leader dell’eurozona: “E’ riuscito a riaffermare l’autorità del governo in Italia e ha conquistato rinnovato rispetto nelle sedi europee”. “Ma non solo – aggiunge – Monti ha più volte detto a Merkel che l’Italia ha bisogno di flessibilità di bilancio per combattere la recessione, e che deve avere più spazio di manovra per stimolare la crescita e investire in infrastrutture e istruzione” tmnews

Condividi