La UE regala 32 mln di euro al Libano per sostegno alle riforme

BRUXELLES, 07 DIC – La Commissione europea ha stanziato 32 milioni di euro di nuovi aiuti al governo del Libano. Tre i nuovi programmi previsti, mirati sulla qualita’ dei servizi pubblici e per una crescita economica inclusiva, migliorare il sistema di istruzione pubblica, aiutando a creare posti di lavoro. ”Il nostro nuovo sostegno al Libano – ha affermato Stefan Fule, commissario Ue alla politica di vicinato – sottolinea il nostro impegno nella attuale cooperazione con il Paese, ma anche ad aiutare il governo a concretizzare un’agenda di riforme ambiziosa. Mirando ad aree strategiche come l’istruzione, la giustizia sociale e la sostenibilita’ economica, aiutiamo a migliorare in maniera sostanziale le condizioni di vita della popolazione libanese”.

Le spese pazze della UE che impoveriscono gli stati membri, articolo sconsigliato a persone sensibili

Il primo nuovo programma di cooperazione Ue e’ dedicato alla crescita sostenibile, conta su 12 milioni di euro e prevede progetti pilota per disseminare buone pratiche, l’accesso ad un sistema bancario innovativo, campagne di informazione per definire un quadro di politiche. Il secondo programma e’ CLOSER (8 milioni di euro), che punta a migliorare la qualita’ dell’insegnamento e dell’apprendimento sia nelle scuole pubbliche sia nei centri di formazione. Il terzo programma e’ dedicato alla giustizia sociale, conta su 12 milioni di euro e cerca di promuovere democrazia, diritti umani e il dialogo all’interno della societa’. (ANSAmed)

Condividi

 

bresup

Articoli recenti