Piacenza, bimbo preso a cinghiate dal padre e maltrattato dalla matrigna

3 dic – E’ stato preso a cinghiate dal padre e veniva spesso maltrattato dalla matrigna. La vittima e’ un bambino sudamericano di nove anni: il padre e la sua seconda moglie, anche lei sudamericana, sono stati denunciati dalla polizia di Piacenza, al termine di alcuni mesi di indagini, per maltrattamenti.

L’allarme agli agenti di Piacenza e’ scattato all’inizio dell’estate, dopo la segnalazione arrivata dal pronto soccorso dell’ospedale dove il piccolo era stato portato dalla nonna con evidenti segni di percosse sulla schiena e sulle spalle. Il bambino, dimesso con una prognosi di 8 giorni, aveva raccontato di essere stato preso a cinghiate dal papa‘, che voleva cosi’ punirlo perche’ le maestre si erano lamentate del suo rendimento a scuola.

Sono dunque partite le indagini che hanno portato la polizia a scoprire altri episodi: il bambino ha raccontato di essere da tempo maltrattato dalla matrigna che in un’occasione, ad esempio, lo aveva costretto a fare la doccia con l’acqua fredda, in altri casi lo svegliava lanciandogli addosso scarpe e ciabatte. La polizia ha accertato la versione del bambino e al termine delle indagini il padre e la seconda moglie sono stati denunciati. Il piccolo, nel frattempo, e’ andato a vivere con sua madre. adnk

Condividi