Bologna: Aziende assumono detenuti dal carcere Dozza

BOLOGNA, 16 NOV – Gd, Ima e Marchesini Group, le tre aziende bolognesi colossi nel mondo della meccanica automatizzata e del packaging, hanno fondato una societa’ per produrre pezzi destinati alle tre aziende dentro il carcere di Bologna.

‘Fare impresa in Dozza’ impieghera’ a pieno regime oltre 20 detenuti, col contratto a tempo indeterminato dei metalmeccanici. I reclusi, quando usciranno, se avranno provato le loro competenze, saranno subito assunti nelle tre aziende. ansa

Condividi